Agra Mater : piatto senza impatto

Carissimi amici del nostro agriturismo, Agra Mater vi ricorda un importante evento organizzato da Legambiente contro il degrado urbano, e allo stesso tempo, per promuovere il corretto smaltimento dei rifiuti e una maggiore attenzione al territorio. L’edizione 2010 di PULIAMO IL MONDO ,si terrà dal 24 al 26 settembre, in concomitanza si celebrano i 30 anni di Legambiente e si promuove la campagna ” stop ai sacchetti di plastica” (www.puliamoilmondo.it)

In molti comuni d’Italia si sono attuate iniziative rivolte ad incentivare l’uso di sacchetti alternativi (www.portalasporta.it),distribuendo sporte in stoffa che il cittadino puo’ comodamente riutilizzare e tenere in borsa o in macchina (www.viviconstile.org). Un anno senza sacchetti di plastica (in media 250 a testa) riduce le emissioni di anidride carbonica di 8 kg

Per quanto ci riguarda eccovi alcuni consigli su come rendere la nostra spesa e le nostre abitudini alimentari a basso impatto ambientale:

*RIDUCI LE RAZIONI DI CARNE : la sua produzione è una tra le principali cause d’inquinamento ambientale legato all’alimentazione:secondo la Fao il settore zootecnico produce il 18 % in più di emissioni di gas serra rispetto ai trasporti e comporta degrado del suolo e consumo delle risorse idriche.  Le proteine animali si possono sostituire con quelle vegetali presenti in legumi ,frumento e soia.

*CONSUMA CIBO LOCALE E DI STAGIONE : prima dell’acquisto pensa a quanti km hanno percorso i cibi che trovi sui banchi frigo dei supermercati e negozi. La gran parte ha contribuito,nella fase di trasporto, ad incrementare le emissioni di co2.Scegli i ”farmer market” cioe’ mercati gestiti direttamente dai contadini (prodotti a km 0 ) o acquista direttamente nelle aziende agricole locali come la nostra.

*EVITA CIBI CON IMBALLAGGI ECCESSIVI ,evita gli ”usa e getta” e prediligi i prodotti venduti alla spina(tipo detersivi)

*SCEGLI PRODOTTI BIO :i prodotti da agricoltura bio sono ottenuti senza l’uso di fertilizzanti chimici e nel rispetto dell’ambiente,non si utilizzano tecniche di forzature , nè per piante nè per animali (i quali hanno migliori condizioni di vita e uno spazio vitale più appropriato alle loro esigenze ),si favorisce la biodiversità ricorrendo ad antiche varietà e all’uso di piante e animali autoctoni , i quali hanno migliori capacità di adattamento e resistenza a quel  determinato ambiente in cui sono inseriti.

*ATTENZIONE AL MODO DI COTTURA:la pentola a pressione evita le dispersioni di calore e quindi una cottura più rapida. Diminuire i fritti fa bene alla  nostra salute e al pianeta:l’olio è molto difficile da smaltire,tanto più se spesso viene impropriamente gettato nel lavandino o nello scarico del bagno!

un saluto Lara e Ketty

Lascia un commento